www.cattedralepatti.it

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

L'indissolubilità matrimoniale non è un peso da trascinare, ma un "vangelo" da annunciare

Stampa

Gesù ancora una volta viene avvicinato dai farisei con l’esplicito intento di “metterlo alla prova”.

Gli viene rivolta una domanda a trabocchetto ma Lui coglie l’occasione per dare un autorevole insegnamento sull’indissolu­bi­lità del matrimonio, voluta da Dio sin dall’inizio, cioè al momento stesso della creazione.

Gesù ha dimostrato così di non lasciarsi intimorire dal quesito dei farisei e con assoluta franchezza ha spiegato loro che non è in potere dell’uomo dividere “quello che Dio ha congiunto”. Nell’unione indissolubile del matrimonio si riflettono in tutto il loro fulgore l’imma­gi­ne e la somiglianza che Dio ha posto sin dall’inizio nell’uomo e nella donna. In questo modo Gesù spiega e chiarisce l’originaria volontà del Creatore che non può venire stravolta da nessun capriccio umano.

E’ davvero un dono di Dio poter ascoltare questa pagina di Vangelo nella stessa domenica in cui inizia in Vaticano, sotto la presidenza di Papa Francesco, il Sinodo Ordinario dei Vescovi di tutto il mondo sul delicato tema della famiglia. A San Giovanni Paolo II viene attribuita questa efficacissima espressione: "Non si deve abbassare la montagna; ma bisogna aiutare le persone a salirla, ognuna con il proprio passo". È proprio questo il delicato e insostituibile compito della Santa Madre Chiesa: additare la montagna in tutta la sua altezza, cioè esporre integralmente l’insegnamento evangelico sul matrimonio.

Un matrimonio che non si divide non è una norma difficile da osservare e neppure un insopportabile peso da trascinare; è piuttosto un «vangelo», cioè una vera e propria lieta notizia, una notizia così affascinante da essere capace di testimoniare che l'amore è possibile, che può durare per tutta la vita, che può andare oltre ogni possibile limite e che soprattutto riesce ad incarnare, nell’esistenza di due persone - il marito e la moglie - il grande sogno del Creatore, il quale, sin dall’inizio ha voluto che divenissero “una sola carne”.

Eleviamo al Signore la nostra fervente preghiera per tutte le famiglie cristiane: siano nel mondo un forte e coerente richiamo a saper vivere in comunione e a saper offrire agli buona volontà del nostro tempo una bella testimonianza di accoglienza e fraternità.

p. Enzo Smriglio

Dedicated Cloud Hosting for your business with Joomla ready to go. Launch your online home with CloudAccess.net.